Meditazione con i cristalli

Ogni Chakra il suo cristallo.
I cristalli sono minerali che, grazie alla loro struttura, trasmettono vibrazioni energetiche utili al nostro benessere psicofisico.

Ogni minerale secondo il colore, le componenti chimiche e il sistema cristallino di appartenenza, emette una propria vibrazione energetica che entra in sintonia con specifiche zone del corpo.

Dalla cristalloterapia che, come lo Yoga, individua nei 7 Chakra i punti focali di scambio tra la nostra sfera psicofisica ed emotiva e il corpo fisico, prendiamo i consigli sulle pietre utili per la meditazione su ogni Chakra, con l’aiuto dei cristalli.

Come fare la Meditazione sui Chakra con i cristalli

  • Siedi in posizione comoda o meditativa
  • Fai tre respiri profondi
  • Posiziona il cristallo sul Chakra corrispondente
  • Chiudi gli occhi
  • Rimani a sentire l’energia del cristallo che si espande nel corpo

Muladhara, primo Chakra – Cristallo: Diaspro rosso

Questo è il Chakra in relazione alla sicurezza e alla solidità.
La sua salute è influenzata dalla capacità di trovare un punto di equilibrio tra indipendenza e dipendenza, coraggio e paura.
Colloca il cristallo tra ano e genitali: attiva la circolazione dell’energia nel corpo fisico e stimola l’entusiasmo e la volontà.

Svadhisthana, secondo Chakra- Cristallo: Corniola arancione

Il secondo Chakra è associato alla relazione con il partner e agli obiettivi che ci poniamo. Per mantenerlo in salute bisogna bilanciare il rispetto delle regole e la libertà, il piacere sessuale e l’astinenza, la ricchezza e la povertà.
Colloca il cristallo sul pube: riattiva gli organi sessuali e rende realisti.

Manipura, terzo Chakra – Cristallo: Quarzo citrino

Correlato al senso di identità, la salute del terzo Chakra dipende dall’equilibrio tra competitività e rinuncia, senso di adeguatezza e di inferiorità.
Colloca il cristallo due dita sopra l’ombelico: aiuta la digestione, stimola l’autostima e la voglia di vivere.

Anahata, quarto Chakra – Cristallo: Quarzo avventurina

Il benessere del quarto Chakra dipende dall’equilibrio tra il dare e il ricevere amore, cura di sé stessi e degli altri, gioia e rabbia. La sua funzione è l’amore.
Colloca il cristallo nel centro del petto: favorisce la rigenerazione del cuore, stimola la tolleranza, contrasta la rabbia.

Vishuddha, quinto Chakra – Cristallo: Calcedonio azzurro

Relazionato alla comunicazione, il quinto Chakra si mantiene in salute trovando l’equilibrio tra il parlare e l’ascoltare, l’ostinazione e l’arrendevolezza.
Colloca il cristallo sulla fossetta della gola: contrasta le affezioni dell’apparato respiratorio, migliora la capacità oratoria e rafforza l’abilità a comprendere.

Ajna, sesto Chakra – Cristallo: Ametista

Il sesto Chakra è collegato alla percezione, al sentire e vedere le energie sottili.
La salute di questo Chakra dipende dall’equilibrio tra rilassamento e concentrazione, disinibizione e repressione.
Colloca il cristallo sul terzo occhio, al centro tra le sopracciglia: risolve il mal di testa, calma la mente e promuove la consapevolezza.

Sahasrara, settimo Chakra – Cristallo: Cristallo di rocca

Il settimo Chakra è associato all’accettazione della vita, alla fiducia, alla capacità di accettare le prove dell’esistenza.
Colloca il cristallo alla sommità della testa: rivitalizza e aiuta a superare i propri limiti.

Conclusione

I nostri stati d’animo e i pensieri possono determinare salute o malattia in corrispondenti aree corporee, un disagio psichico o emotivo ha una frequenza vibrazionale tale da creare un blocco energetico e di conseguenza un malessere

I cristalli trasmettono, come ogni cosa esistente, delle informazioni, quando usiamo un cristallo per problemi fisici o mentali-emozionali, questi trasmettono l’informazione opposta a quella che ha creato il problema, ripristinando l’equilibrio e il flusso energetico.

Se non riesci a stare in posizione da seduto, puoi anche rilassarti in Shavasana (posizione del cadavere) e usare i cristalli collocandoli sui Chakra corrispondenti.

È importante però che non ti addormenti e che ti concentri sulla respirazione e nel percepire l’energia del cristallo usato.

Bene siamo giunti alla fine di questo articolo, cosa ne pensi? Ti è piaciuto?
Faccelo sapere scrivendolo nei commenti o meglio ancora sulla nostra pagina Facebook!  🙂

Se vuoi approfondire la tematica con un libro ce ne sono di molto interessanti su Amazon e in particolare su Amazon Kindle e se hai l’abbonamento a Kindle Unlimited molti sono gratuiti. Speriamo di averti fatto cosa gradita con questa segnalazione. 🙂

Inoltre vogliamo segnalarti anche questo libro, sempre su Kindle Unlimited, del quale ti mandiamo l’anteprima.

Per concludere iscriviti alla nostra newsletter per ricevere tutti i nuovi articoli, tanto materiale esclusivo e gratuito e gli ebook sulla Respirazione e sulla Meditazione!!!

Ti auguriamo una splendida giornata

Namasté

Fonte foto

Chiudi il menu