Asana Yoga per il sesto Chakra

Asana Yoga per il sesto Chakra

Ajna, il sesto chakra, è detto anche “Chakra del terzo occhio”, perché è collocato nell’area della fronte che si trova tra le sopracciglia.
Di conseguenza, da lui dipendono tutti gli organi e le parti del corpo in generale presenti in questa zona, dunque gli occhi, il sistema ormonale, l’ipofisi e il sistema nervoso centrale (midollo spinale e cervello).

Il significato del suo nome è “percepire”, in quanto è proprio nel sesto Chakra che ha sede il nostro intuito, le nostre idee, l’immaginazione creativa, la nostra parte più saggia.

Un fiore di loto con un triangolo capovolto al suo interno e due petali ai lati è l’immagine che lo rappresenta.
Il suo elemento è invece la luce, mentre il viola e l’indaco sono i due colori associati.

Fare in modo che Ajna sia sempre in armonia e ben equilibrato è molto importante, ed è sicuramente tramite lo Yoga che otteniamo i migliori risultati.

In particolare, vediamo cosa succede quando è bloccato e scopriamo insieme quali sono le Asana per il sesto Chakra.

Cosa succede quando il sesto Chakra è bloccato?

Insonnia, apatia, nervosismo, problemi alla vista, sono solo alcuni dei sintomi che ci indicano che il nostro sesto Chakra è bloccato e ha bisogno di essere riequilibrato.

Dal punto di vista psicologico, ne risentono la nostra memoria e la nostra concentrazione: ci sentiamo costantemente ansiosi, inutili, preoccupazioni e paure ci ossessionano e tendiamo a voler controllare tutto nella nostra vita.

Diventiamo così eccessivamente materialisti, tanto da abbandonare ogni possibile sogno o ideale coltivato; rinneghiamo tutto ciò che non è spiegabile e dimostrabile attraverso la logica.

Il discorso è ovviamente ben diverso e diametralmente opposto in presenza di un sesto Chakra aperto, bilanciato, armonico: in quel caso siamo in grado di elaborare concetti razionalmente, di concentrarci senza farci distrarre con facilità, la nostra immaginazione torna a essere vivida e creativa e le intuizioni non ci mancano.

Diveniamo maggiormente consapevoli di noi stessi, di quello che siamo davvero al di là dei bisogni temporanei, e riusciamo a vivere e ad assaporare l’attimo presente.

Ajna non deve essere né bloccato né eccessivamente aperto e funzionante.

In presenza di un sesto Chakra iperattivo, infatti, la nostra mente è in continuo movimento, rendendoci impazienti, egoisti, arroganti, ambiziosi nell’accezione più negativa del termine, in quanto tendiamo a prevaricare sugli altri.

Questo va inevitabilmente a compromettere anche i nostri rapporti, perché la percezione che abbiamo di noi stessi, delle altre persone e del mondo risulta distorta, basata su convinzioni del tutto infondate.

È dunque arrivato il momento di elencare le migliori Asana per il sesto Chakra: eccole qui di seguito.

Balasana (la posizione del bambino) 

Posizione Yoga Balasana
Posizione Yoga Balasana

La posizione del bambino è molto facile da eseguire, è particolarmente rilassante e si rivela utile anche per il sesto Chakra, poiché ci rimette in contatto con la parte più intima di noi stessi facilitando l’introspezione e incentivando l’armonia. Ecco come si esegue:

  • Inginocchiatevi, con il sedere poggiato sui talloni.
  • Piegate il busto in avanti, appoggiando la fronte sul pavimento.
  • Le braccia sono rilassate ai lati del corpo, con i palmi delle mani rivolte verso l’alto. O se volete, per stimolare ulteriormente il sesto Chakra, chiudete le mani a pugno, posizionatele l’una sopra l’altra e appoggiateci sopra la testa.
  • Rimanete semplicemente fermi così, respirando in maniera tranquilla, finché la posizione vi risulta confortevole.

Vajrasana (la posizione del diamante) 

Supta Vajrasana (posizione del fulmine dormiente, detta anche del diamante)
Supta Vajrasana (posizione del fulmine dormiente, detta anche del diamante)

Chi esegue Vajrasana a beneficio del sesto Chakra percepirà maggior determinazione, controllo e lucidità mentale. Anche questa è una posizione davvero semplicissima e basilare che tutti possono sperimentare senza alcun problema. Ecco nel dettaglio come fare:

  • Inginocchiatevi sul tappetino, con le natiche appoggiate sui talloni.
  • Posizionate le mani sopra le cosce.
  • La vostra schiena deve essere ben dritta, così come il collo e la testa, mentre il resto del corpo rilassato.
  • A questo punto non dovete far altro che respirare normalmente, ad occhi chiusi, mantenendo la posizione del diamante per qualche minuto o comunque fin quando vi risulta rilassante.

Garudasana (la posizione dell’aquila) 

Posizione Yoga Garudasana
Posizione Yoga Garudasana

La posizione dell’aquila, andando a stimolare proprio il sesto Chakra, dona lucidità mentale, migliora la concentrazione e il nostro equilibrio interiore. Si tratta infatti proprio di un’Asana di equilibrio, non particolarmente facile e che richiede molta concentrazione. Evitatela nei giorni delle mestruazioni. Va eseguita in questo modo:

  • Iniziate posizionandovi in piedi e facendo gravare il peso su una sola gamba. Ipotizziamo che sia la sinistra.
  • Accavallate la gamba destra sulla sinistra, praticamente attorcigliandola, finché il piede non viene bloccato dal polpaccio sinistro.
  • Fate incrociare anche le braccia, piegate, con il gomito sinistro sopra il destro.
  • Mantenente la posizione finché riuscite.

Vrksasana (la posizione dell’albero) 

Vrksasana (posizione dell’albero)
Vrksasana (posizione dell’albero)

Anche Vrksasana è una posizione focalizzata sull’equilibrio, migliorando la nostra concentrazione, la nostra capacità di formulare giudizi e tutto ciò che ha a che fare con il sesto Chakra. Ecco come eseguirla:

  • In piedi sul tappetino, spostate il peso del corpo sul piede sinistro.
  • Piegate adesso la gamba destra, appoggiando la pianta del piede destro sul lato interno della coscia sinistra, con le dita che puntano verso il basso.
  • Le braccia possono essere distese verso l’alto con le mani unite, oppure piegate davanti al petto, sempre con le mani giunte.
  • Con lo sguardo fissate un punto preciso davanti a voi, e respirate normalmente.
  • La schiena deve essere ben allineata.
  • Trovate e mantenente un vostro equilibrio, cercando di non scivolare e rimanendo fermi in questa esatta posizione finché lo ritenete fattibile e opportuno. Con la pratica e la costanza, riuscirete a mantenerla anche molto a lungo.

Infine vi ricordiamo anche gli altri articoli sul tema Yoga e Chakra:

Bene siamo giunti alla fine di questo articolo, cosa ne pensi? Ti è piaciuto? Faccelo sapere scrivendolo nei commenti o meglio ancora sulla nostra pagina Facebook!  🙂Se vuoi approfondire la tematica con un libro ce ne sono di molto interessanti su Amazon e in particolare su Amazon Kindle e se hai l’abbonamento a Kindle Unlimited molti sono gratuiti. Speriamo di averti fatto cosa gradita con questa segnalazione. 🙂Inoltre vogliamo segnalarti anche questo videocorso, che trovi sul sito del Giardino dei Libri, un metodo life coaching spirituale basato sugli insegnamenti di due dei più popolari maestri spirituali: Paramhansa Yogananda (autore di Autobiografia di uno Yogi) e Swami Kriyananda (autore di tantissimi libri, tra i quali troviamo L’Intelligenza Intuitiva, Conversazioni con Yogananda).

Per concludere iscriviti alla nostra newsletter per ricevere tutti i nuovi articoli, tanto materiale esclusivo e gratuito e gli ebook sulla Respirazione e sulla Meditazione!!!Ti auguriamo una splendida giornataNamasté

 

Chiudi il menu