Stimola il tuo coraggio con lo Yoga, Asana per essere più coraggiosi e forti

Pensi di non aver abbastanza coraggio per affrontare le sfide della vita? Ma cos’è questo coraggio che pensi di non avere? Come trovare il coraggio?
La parola coraggio deriva dal latino “cor habeo” cioè “ho cuore”, questo porta ad una riflessione, non è la paura il contrario del coraggio, ma la mancanza di cuore.

Forse alcune esperienze della vita ti hanno indebolito o indurito il cuore, così non ti senti coraggioso, cioè non affronti più la vita con “cuore”.

E cosa c’è dall’altra parte del cuore? La testa!
Dunque vivere in maniera coraggiosa è seguire più la parte istintiva, creativa di sé stessi, cercando di non calcolare con i limiti del mentale.
Lo Yoga può essere un valido compagno per sentire e sviluppare quest’apertura al coraggio, attraverso delle Asana che stimolano il Chakra del cuore, andiamo a conoscerne alcune.

Il cuore è sempre pronto ad accettare i rischi, il cuore è un giocatore d’azzardo.
La mente è un uomo d’affari.

La mente è sempre calcolatrice, è astuta; il cuore non calcola mai.
(da Il Coraggio, di Osho)

Le Asana che fortificano il coraggio, la resistenza e infondono tutta l’energia di cui abbiamo bisogno per aprirci alla vita sono essenzialmente le flessioni all’indietro.

Libri Yoga gratis con Kindle Unlimited

Shalabhasana (posizione della locusta) 

Posizione Yoga Shalabhasana
Posizione Yoga Shalabhasana
  • Sdraiati sull’addome con gambe e piedi uniti e la pianta dei piedi rivolta verso l’alto
  • Tieni le braccia accanto al corpo con i palmi rivolti a terra o chiusi a pugno
  • Allunga il mento leggermente in avanti e tienilo sul pavimento durante tutta la pratica
  • Chiudi gli occhi e rilassa tutto il corpo
  • Lentamente solleva le gambe il più possibile, tenendole tese e unite tieni fino a quando ti è comodo
  • Lentamente riporta le gambe a terra, rilassa il corpo e gira la testa lateralmente.
  • Questo è un ciclo, ripeti per 5/10 cicli.
  • Respirazione: Inspira nella posizione di partenza, trattieni il respiro quando porti su le gambe, espira quando abbassi le gambe.

Setubandhasana (posizione del ponte)

Setu Bandhasana (posizione del ponte contratto) 
Setu Bandhasana (posizione del ponte contratto) 

La Asana del ponte contratto offre notevoli benefici alla schiena, spalle e natiche, fortifica i muscoli lombari, allevia i dolori della coxartrite e della sciatalgia. Inoltre massaggia e distende il colon e gli organi addominali, quindi facilita la digestione, aiuta a incrementare il flusso sanguigno della ghiandola tiroidea. Infine apporta un maggiore afflusso di sangue al cervello, il che ha un effetto positivo sull’ansia e anche sull’insonnia. Eseguitela in questo modo:

  • Distenditi sul tappetino a pancia in su, le braccia lungo il corpo.
  • Piega le ginocchia e avvicina i talloni il più vicino alle natiche
  • Afferra con le caviglie con le mani (oppure le incroci tra loro e spingi le 
  •  Mantieni i piedi paralleli e distanziati alla stessa larghezza delle anche
  • Espirando premi le piante dei piedi e sollevati sui fianchi, inarca la schiena e solleva la zona pelvica il più possibile, aiutati contraendo i muscoli della schiena, dei glutei e delle cosce
  • Cerca di formare un arco che parte, idealmente, dalle spalle fino ad arrivare alle ginocchia
  • Spalle e piante dei piedi ben salde a terra
  • Gomiti e polsi formano una solida base di appoggio
  • Solleva il petto verso il mento, la respirazione sarà di tipo addominale e tende a massaggiare gli organi interni addominali
  • Respira tranquillamente e mantieni la posizione per 5 o 10 respiri 
  • Per uscire dalla posizione srotola la colonna vertebrale poco alla volta fino ad tornare ad appoggiare tutta la schiena sul tappetino 
  • Allunga gambe e braccia

Sarvangasana (posizione della candela)

Posizione Yoga Sarvangasana - Posizione della candela
Posizione Yoga Sarvangasana - Posizione della candela

Questa Asana ci apre alla spiritualità, alla purezza e all’intuizione. Si esegue in questo modo:

  • Sdraiati sul tappetino, verifica che la testa e la colonna vertebrale siano allineate, tieni le gambe dritte con i piedi uniti
  • Tieni li braccia lungo i fianchi, rilassa tutto il corpo
  • Contrai i muscoli addominali e con l ‘aiuto delle braccia solleva lentamente le gambe in verticale, mantenendole tese
  • Inspira nella posizione di partenza
  • Lentamente solleva i glutei e la colonna vertebrale, portando il tronco in posizione verticale
  • Gira il palmo delle mani verso l’alto, piega i gomiti e metti le mani sulla gabbia toracica per sostenere la schiena. I gomiti son alla stessa larghezza delle spalle
  • Spingi il torace in avanti in mod che si crei una pressione stabile contro il mento
  • Nella posizione finale le gambe son verticali, unite e formano una linea retta col tronco
  • Chiudi gli occhi e rilassa tutto il corpo e respira lentamente e profondamente
  • Tieni la posizione per 5 respiri, se sei più esperto anche per 3/5 minuti

Utthanasana (posizione accovacciata e sollevata) 

Utthanasana (posizione accovacciata e sollevata) 
Utthanasana (posizione accovacciata e sollevata) 
  • In piedi con le gambe divaricate con i piedi ad una distanza di circa 1 metro
  • Tieni i piedi con le dita rivolte all’esterno e mantenile in questa posizione per tutta la durata della pratica
  • Intreccia le dita delle mani e tieni le braccia rilassate davanti a te
  • Lentamente piega le ginocchia e abbassa i glutei di circa 20 cm e tieni la colonna vertebrale dritta
  • Raddrizza le ginocchia e ritorna nella posizione eretta
  • Ora piega le ginocchia e scendi un po’ di più, di circa mezzo metro e ritorna nella posizione eretta
  • Ancora ripiega le ginocchia e abbassa i glutei maggiormente, portando le mani quasi a terra e sollevati di nuovo
  • Infine abbassa i glutei e piega le ginocchia fino a poggiare le mani sul pavimento o il più vicino possibile
  • Tieni le spalle e le braccia rilassate e stai con la schiena dritta
  • Rimani nella posizione per 5/10 respiri
  • Respirazione: Inspira quando vai nella posizione eretta, espira quando ti abbassi.

Bhujangasana (posizione del cobra)

Posizione Yoga Bhujangasana (posizione della sfinge)
Posizione Yoga Bhujangasana (posizione della sfinge)

La posizione del cobra è molto utile nei casi di mal di schiena, in quanto aumenta la flessibilità della colonna vertebrale e ne potenzia i muscoli. Ideale sia per i dolori nella zona lombare che per quelli nella zona cervicale. Aiuta a combattere gli stati ansiosi in quanto agisce sulla respirazione. Essendo un piegamento all’indietro è sconsigliata praticarla di prima mattina appena svegli, quando il corpo è poco caldo e non troppo flessibile. Ecco come eseguirla:

  • Distendetevi a pancia in giù, con i palmi delle mani poggiati a terra alla stessa altezza delle spalle, con i piedi vicini e a punta.
  • Inspirando, fate forza sulle braccia, distendendole se potete completamente: inarcate così la schiena e sollevate il torace da terra (il busto va portato all’indietro). Alzate contemporaneamente anche la testa.
  • I muscoli delle natiche devono essere rilassati; cercate quindi di sostenere il peso del torace solamente con le braccia. La zona pelvica deve rimanere poggiata a terra, e la testa piegata all’indietro.
  • Il pube non deve mai staccarsi da terra e le gambe devono rimanere distese.
  • Rilassate tutto il corpo: soltanto le braccia devono essere mantenute in tensione.
  • Mantenete questa posizione per circa un minuto, dopodiché tornate a quella di partenza, riposatevi e ripetete tutto per tre volte.

Libri Yoga Giardino dei Libri

Conclusione
Le flessioni indietro dello Yoga ti aiutano ad aprire il Chakra del cuore, ma anche un atteggiamento alla vita che segui più l’istinto, può sviluppare il tuo coraggio.

Spesso non ci sentiamo coraggiosi perché facciamo confronti con altre persone che ci sembrano più coraggiose di noi.
Ma siamo sicuri che sia così?
Abbiamo chiesto a queste persone quanta paura hanno avuto nell’affrontare le proprie sfide?
Se ci pensi un attimo ti ricorderai di quante sfide hai già vinto con coraggio.

Bene siamo giunti alla fine di questo articolo, cosa ne pensi? Ti è piaciuto?
Faccelo sapere scrivendolo nei commenti o meglio ancora sulla nostra pagina Facebook!  🙂

Se vuoi approfondire la tematica con un libro ce ne sono di molto interessanti su Amazon e in particolare su Amazon Kindle e se hai l’abbonamento a Kindle Unlimited molti sono gratuiti. Speriamo di averti fatto cosa gradita con questa segnalazione. 🙂

banne kindle unlimited yoga

Inoltre vogliamo segnalarti anche questo videocorso, che trovi sul sito del Giardino dei Libri, un metodo life coaching spirituale basato sugli insegnamenti di due dei più popolari maestri spirituali: Paramhansa Yogananda (autore di Autobiografia di uno Yogi) e Swami Kriyananda (autore di tantissimi libri, tra i quali troviamo L’Intelligenza Intuitiva, Conversazioni con Yogananda).

Per concludere iscriviti alla nostra newsletter per ricevere tutti i nuovi articoli, tanto materiale esclusivo e gratuito e gli ebook sulla Respirazione e sulla Meditazione!!!

Ti auguriamo una splendida giornata

Namasté

Chiudi il menu