Yoga al mare. Sequenze per il mattino

Lo Yoga è una disciplina che, coinvolgendo sia corpo che mente, ci aiuta non soltanto a rinforzare la muscolatura, le articolazioni e a donare maggior flessibilità al nostro corpo, ma contribuisce anche al raggiungimento di un benessere e di una pace interiore spesso inficiati dalla frenesia e dai problemi della vita quotidiana.

I benefici derivanti da una pratica costante sono dunque innumerevoli e già conclamati. Se a tutto ciò aggiungiamo una cornice come il mare, la spiaggia, al mattino, gli effetti positivi non potranno che raddoppiare.
Prediligete sempre e comunque gli orari in cui in giro c’è meno gente, i luoghi tranquilli e poco affollati per evitare distrazioni, come ad esempio la spiaggia la mattina presto.

Il contatto con la natura è importantissimo, dunque se vogliamo praticare Yoga al mare scopriamo quali sono le sequenze per il mattino.

L’attrezzatura necessaria per praticare Yoga al mare

Il mare e la sabbia sono già un piacevole contorno nonché i due elementi fondamentali per una rigenerante sessione all’aria aperta.
Se non volete distendervi direttamente sulla sabbia, vi servirà poco altro: munitevi soltanto di un asciugamano o di un tappetino apposito per la spiaggia, come quelli antiscivolo e impermeabili.
Per quanto riguarda invece l’abbigliamento, potete indossare un normale costume da bagno e abbinarci sopra una semplice magliettina di cotone o un copricostume per stare comunque freschi.

Libri Yoga gratis con Kindle Unlimited

Il Saluto al Sole (Surya Namaskara)

Il Saluto al Sole (Surya Namaskara) è il modo migliore per cominciare una seduta di Yoga al mare, in quanto riattiva il metabolismo, dona flessibilità e anche la giusta carica per far fronte alla giornata appena iniziata: si tratta di una precisa sequenza di posizioni, in tutto dodici, che ha come scopo quello di rendere omaggio al sole, e va ripetuta per 3-5 volte.

Di seguito elenchiamo invece alcune singole Asana perfette da eseguire in spiaggia la mattina presto.

Adho Muka Svanasana (posizione del cane a testa in giù) 

Adho Mukha Svanasana (posizione del cane con la testa in giù) 
Adho Mukha Svanasana (posizione del cane con la testa in giù) 

La posizione del cane a testa in giù porta con sé notevoli benefici: innanzitutto dona energia a tutto il corpo, ed è per questo che eseguirla al mattino è particolarmente indicato. Rinforza poi gambe e braccia, migliora la flessibilità, allevia il mal di schiena ed è utile contro ansia e stress. Si esegue così:

  • Posizionatevi a quattro zampe, con le ginocchia all’altezza dei fianchi.
  • Spostate il bacino verso i talloni. Le braccia devono rimanere distese e le gambe poggiate a terra.
  • Spingendo con i palmi delle mani aperti sollevate verso l’alto il bacino, e distendete gambe e braccia come a formare una specie di triangolo.
  • Con l’addome in dentro, rilassate la testa e allungate il più possibile verso l’alto la colonna vertebrale, respirando profondamente.
  • Mantenete la posizione per almeno 20 – 30 secondi.

Dhanurasana (posizione dell’arco) 

Posizione Yoga Dhanurasana
Posizione Yoga Dhanurasana

Si tratta di una posizione abbastanza semplice ma molto utile ed efficace. Migliora la postura, la muscolatura addominale, quella delle gambe e dona elasticità al corpo dopo la nottata. Eseguitela così:

  • Distendetevi sull’asciugamano a pancia in giù.
  • Piegate le ginocchia portando i talloni verso i glutei il più possibile, sollevando di conseguenza anche le cosce.
  • Al contempo sollevate il busto e afferrate con le mani le caviglie.
  • La posizione va mantenuta per almeno 30 secondi e ripetuta per tre volte.

Bhujangasana (posizione del cobra) 

Posizione Yoga Bhujangasana (posizione della sfinge)
Posizione Yoga Bhujangasana (posizione della sfinge)

È perfetta per chi soffre di mal di schiena in quanto rinforza la colonna vertebrale, tonifica i glutei e allunga la muscolatura di addome, spalle e torace.
Una delle posizioni migliori da eseguire al mattino e al mare, distesi su un asciugamano.

  • Anche in questo caso dovete distendervi a pancia in giù, con il dorso dei piedi a contatto con la sabbia o con l’asciugamano sotto di voi.
  • Piegate i gomiti e lasciate le mani a terra, alla stessa altezza delle spalle.
  • Con il pube ben premuto a terra sollevate il busto e spingetelo verso dietro.
  • Rimanete in questa posizione per 20 – 30 secondi, poi ripetetela un altro paio di volte.

 

Conclusioni e consigli

Svegliarsi la mattina con il piede giusto è fondamentale per vivere al meglio le nostre giornate e abbandonare la stanchezza residua.

Prima di recarvi in spiaggia a praticare Yoga, ecco allora un paio di consigli da seguire:

  • Cercate di dormire almeno sei/sette ore di fila.
  • Svegliatevi presto e possibilmente sempre alla stessa ora.
  • Appena svegli, bevete una bella tisana depurante, del tè o anche un semplice bicchiere d’acqua magari con un po’ di limone.

Libri Yoga Giardino dei Libri

Bene siamo giunti alla fine di questo articolo, cosa ne pensi? Ti è piaciuto?
Faccelo sapere scrivendolo nei commenti o meglio ancora sulla nostra pagina Facebook!  🙂

Se vuoi approfondire la tematica con un libro ce ne sono di molto interessanti su Amazon e in particolare su Amazon Kindle e se hai l’abbonamento a Kindle Unlimited molti sono gratuiti. Speriamo di averti fatto cosa gradita con questa segnalazione. 🙂

banne kindle unlimited yoga

Inoltre vogliamo segnalarti anche questo videocorso, che trovi sul sito del Giardino dei Libri, un metodo life coaching spirituale basato sugli insegnamenti di due dei più popolari maestri spirituali: Paramhansa Yogananda (autore di Autobiografia di uno Yogi) e Swami Kriyananda (autore di tantissimi libri, tra i quali troviamo L’Intelligenza Intuitiva, Conversazioni con Yogananda).

Per concludere iscriviti alla nostra newsletter per ricevere tutti i nuovi articoli, tanto materiale esclusivo e gratuito e gli ebook sulla Respirazione e sulla Meditazione!!!

Ti auguriamo una splendida giornata

Namasté

Fonte foto

Chiudi il menu